Saturday, July 31, 2010

PINK MARTINI

Una notte a Napoli
Con la luna ed il mare
Ho incontrato un angelo
Che non poteva più volar
Una notte a Napoli
Delle stelle si scordò
E anche senza ali
In cielo mi portò

Con lui volando
lontano dalla terra
Dimenticando le
tristezze della sera
In paradiso, oltre le nuvole
Pazza d'amore come le lucciole

Quanto tempo può durare?
Quante notti da sognare?
Quante ore, quanti giorni
E carezze infinite
Quando ami da morire
Chiudi gli occhi e non pensare
Il tempo passa, l'amore scompare
E la danza finirà!

Una notte a Napoli
Con la luna ed il mare
Ho incontrato un angelo
Che non poteva più volar

Una notte a Napoli
Delle stelle si scordò
E anche senza ali
In cielo mi portò

Tristemente tutto deve finire

Ma quando il cuore mi ha spezzato
Ed in cielo mi ha abbandonato
Adesso sulla terra son tornata
Mai più di amare mi
sono rassegnata

Ma guardo su!

Quanto tempo può durare?
Quante notti da sognare?
Quante ore, quanti giorni
E carezze infinite?
Quando ami da morire
Chiudi gli occhi e non pensare
Il tempo passa, l'amore scompare
E la danza finirà!

Una notte a Napoli
Con la luna ed il mare
Ho incontrato un angelo
Che non poteva più volar
Una notte a Napoli
Delle stelle si scordò
E anche senza ali

In cielo mi portò

In cielo mi portò
In cielo mi portò
In cielo mi portò

Sunday, July 18, 2010

GENNARO ESPOSITO

Several years ago, a young man with a passion for cooking, Gennaro Esposito met French gastronomy supremo Alain Ducasse - and wowed him with is cooking. Professional experience in Monaco and France ensued, and then Sr Esposito returned to his native Campania to open a restaurant in a Saracen tower by the sea.
Madness, many people thought. Sr Esposito proved them wrong. Nearly 17 years later, La Torre del Saracino is firmly established as one of Italy's best restaurants. Expect fresh local ingredients artfully prepared to combine and preserve their flavours.

Thursday, July 1, 2010

TIME OUT

Naples is different. Visitors seduced by the elegance of the rest of Italy come to Napoli and find its stark juxtaposition of the beautiful and the grotesque either a slap in the face or, for others, a head-spinning party. Explanations as to why Naples is like this vary. It may be the effect of sitting under Mount Vesuvius, Europe’s largest active volcano. It may be the mix of Greeks, Romans, Normans, Saracens, Angevins, Napoleonic French and Bourbon Spanish that went into the city of today. One way or another, history has made Naples a highly singular place.